Orienti

Cina e Giappone, due faccie molto diverse dello stesso "oriente". Un viaggio in bilico tra due mondi che si sfiorano senza però toccarsi mai

WJ 77 | Orienti di Livia Tassinari
WJ 77 | Orienti di Livia Tassinari

Giappone e Cina, il sole e la luna d’Oriente, le bandiere dei due Stati parlano da sole. Due viaggi, uno nel centro-sud del Giappone e l’altro che ha gravitato attorno alla zona di Shanghai, in Cina. Un progetto che mette a confronto due volti del continente asiatico. “Orienti” come due facce della stessa zona geografica, ma “orienti” come la volontà di dare un orientamento alla superficialità generale che tende a far pensare che: “tanto cinesi e giapponesi sono tutti uguali”. Si vogliono paragonare le due società, gli usi, i costumi, i cibi e volti degli stessi autoctoni. Sono separati da una relativa breve distanza impostagli dal Mar della Cina e questo ha fatto sì che si differenziassero in maniera sensibile sotto certi aspetti, soprattutto sociali, mantenendo però un ceppo solido di tratti culturali e paesaggistici. Un progetto che è di per sé un viaggio nato dal gioco del “far finta” dove si possono notare le sostanziali differenze e somiglianze di questi due popoli così simili ma così diversi.

Leggi il reportage completo di Livia Tassinari su Witness Journal 77