Nossa Luta, Nossa Terra

Mercoledì 13 gennaio si terrà a Bologna, presso il Quartiere San Vitale, l’inaugurazione della mostra “Nossa Luta, Nossa Terra”, risultato del workshop di fotografia sociale tenuto da Giulio Di Meo e organizzato da ARCS in collaborazione con il Movimento Sem Terra

Foto di Gene Santos
Foto di Gene Santos

Mercoledì 13 gennaio si terrà a Bologna, presso il Quartiere San Vitale, l’inaugurazione della mostra “Nossa Luta, Nossa Terra”, risultato del workshop di fotografia sociale tenuto da Giulio Di Meo e organizzato da ARCS in collaborazione con il Movimento Sem Terra.

La Terra è madre di tutti. Tutto ciò che capita alla Terra capita anche ai suoi figli. Sputare a Terra è sputare su sé stessi. La Terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla Terra. Tutto è collegato, come il sangue che unisce una famiglia. Ciò che capita alla Terra, capita anche ai figli della Terra.

David Servan – Schreiber

Il MST è il movimento sociale più grande dell’America Latina, che dagli anni ’80 lotta contro lo strapotere dei grandi proprietari terrieri e dell’agronegócio cercando di conquistare terreni da coltivare e spazi in cui vivere dignitosamente. Tra le tante battaglie portate avanti dal movimento brasiliano, la formazione e l’agricoltura sostenibile e biologica sono due grandi pilastri.

Foto di Daniela Ferranti
Foto di Daniela Ferranti

Durante la scorsa estate un gruppo di italiani e brasiliani, militanti del MST, ha viaggiato per lo stato brasiliano del Cearà, visitando diversi villaggi prima sulla costa, dove è forte la minaccia della speculazione energetica eolica, poi nell’arido entroterra, con forti problemi di siccità, e infine nella più florida serra, dove c’è un’imponente presenza di coltivazioni delle multinazionali.

Questa mostra ne è il lavoro collettivo finale che cerca di raccontare la realtà e la quotidianità dei Sem Terra, la loro ospitalità e generosità, la loro sofferenza ma anche la loro allegria, la speranza e la forza di uomini, donne, anziani e bambini che lottano quotidianamente per una società più giusta.

Le fotografie sono state scattate da: Enrica Barberis, Laura Bertazzoni, Marta Catalano, Valentina De Lorenzis, Francesca Di Pietro, Daniela Ferranti, Carmen Gabrielle, Elitiel Guedes, Aurelio Merlini, Aline Oliveira, Tiago Pereira, Gemma Romano, Gene Santos, Erius Taragiu.

La mostra rimarrà al Vicolo Bolognetti fino al 25 gennaio, con i seguenti orari: lunedì-giovedì 8.30-22, venerdì 8.30-19.00, sabato 8.30-13.

Foto di Valentina De Lorenzis
Foto di Valentina De Lorenzis